Spotlight: Junko Shimada

Una dei primi fashion designer giapponesi ad essere adottata dalla citta’ delle luci, Junko Shimada arriva a Parigi nei magnifici anni ’60. Archiviata l’esperienza del Mafia Design Studio, diventa Chief Designer di Cacharel Bambini prima e Cacharel Uomo, poi. Messasi in proprio nel 1981, apre la prima boutique parigina nell’84. Il successo e il riconoscimento internazionale non impiegano troppo tempo ad arrivare per Shimada che, ad oggi, annovera 20 negozi monomarca e crea valigeria, kimono, golfwear e ottica per altri marchi associati.

La nuova collezione primavera/estate 2009 trova ispirazione nelle variopinte manifestazioni di flora e fauna. Leggeri e candidi abiti e bluse stampate vengono popolate da cigni, aragoste, granchi, fiori, pesci e farfalle. Alla sofisticata semplicita’ di miniabiti dalle maniche a palloncino dal fresco spirito french resort vengono accostati fantasiosi blazer variopinti multi-texture e calzature con decorazioni 3D da un sapore naif vagamente ispanico, che condividono con la pittura di Frida Kahlo e con larga parte della letteratura sudamericana (Jorge Amado, Gabriel Garcia Marquez) quell’immaginario che si abbevera a leggende e radizioni popolari, definibile con l’espressione realismo magico. Immagini: Junko Shimada

Junko_Shimada_1

Shimado_3picture-10Shimada_2picture-111

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s